Ringraziamenti

Sono moltissime le persone che mi hanno incoraggiato e sostenuto nella mia attività artistica, a partire dalla mia famiglia e dai miei amici, ma alcune persone voglio ricordarle e ringraziarle personalmente qui.

Il maestro Sergio Spataro, per aver riconosciuto, nei minuziosi segni grafici che già realizzavo allora, il mio tratto distintivo.

Gli artisti del collettivo “Mario Pesce ‘a fore”, in particolare Gennaro Cilento e Mimmo Di Caterino, per avermi dato una mano a iscrivermi all’Accademia delle Belle Arti pur non avendo un diploma in studi artistici.

Tutti i miei professori e i miei amici e colleghi dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, per gli intensi anni di condivisione e confronto, e in particolare i maestri Carmine Piro per l’apparentemente rude ma affettuosa guida, e Adriana De Manes per la fiducia e la stima.

Mascia Marini e Paola Tirelli, rispettivamente per l’organizzazione delle mostre al Centro Shen e all’associazione Erga Omnes.

Laura Intrito, Ananda Ferrentino, Enza Sommella, Sandro Verna, per aver ragionato e lavorato, in occasioni diverse ma tutti con occhio attento e sensibilità artistica, sulla riproduzione e presentazione, grafica, web, video, dei miei lavori.

Donato Franciosi, mio zio, perché le splendide foto dei quadri che trovate pubblicate su questo sito sono opera sua.

Ilia Tufano, instancabile animatrice di Movimento Aperto, per aver ospitato una mia personale, e il professor Aniello Montano per l’attenta presentazione dei miei lavori nella stessa occasione.

Giovanni Ortica, amico intenditore e amante dell’arte, bravo pittore a sua volta, per i momenti passati insieme a dipingere, per il confronto sulle tecniche e la composizione e per l’insostituibile aiuto pratico in ogni mostra collettiva e personale: è suo anche l’allestimento della stanza dedicata alle mie opere nell’ambito della collettiva “Cantieri dell’immaginario – sguardi dalla metropoli oltre il mercato dell’arte”, al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli dal 29 luglio all’11 settembre 2014.

Nicola Angrisano e l’associazione “Cantieri dell’Immaginario” al completo per aver reso possibile l’opportunità di una mostra collettiva per giovani artisti al PAN e per avermi coinvolto in quest’esperienza.

Infine, Bruno Cirino, per l’aiuto e il supporto tecnico nella realizzazione di questo sito internet: ha reso improvvisamente facile qualcosa di importante che era in cantiere da tanto tempo.

Tommaso Moscarelli